Show simple item record

dc.contributor.authorManzini, Arianna
dc.contributor.authorVITIELLO, LIBERO
dc.date.accessioned2021-06-03T02:10:02Z
dc.date.available2021-06-03T02:10:02Z
dc.date.issued2019
dc.date.submitted2021-06-02T10:15:37Z
dc.identifierhttps://library.oapen.org/handle/20.500.12657/49394
dc.identifier.urihttps://directory.doabooks.org/handle/20.500.12854/70604
dc.description.abstractThe "genetic revolution" that characterized the beginning of the third millennium and the most recent “genomic revolution” have made me wait more and more of human existence have become the object of scientific and technological control. This has created great expectations regarding the diagnostic potential and therapeutics in this field; however, to the increased ability to control there is an increasing number of situations that pose serious dilemmas moral standards for researchers, doctors and patients. In the following reflections we will focus our attention on the issues bioethics related to the management of the diagnostic potential expressed by genetic tests. The first part will be dedicated to a brief overview of the state of the art genetic testing from a scientific point of view; the second part will deal with the ethical debate around their uses. The goal we set ourselves, integrating our competences, respectively biological and bioethical ones, is to allow you to acquire an overview of the main guidelines that confront each other in the current bioethical debate, in order to elaborate in our pluralistic context of an adequate ethical-regulatory framework.
dc.description.abstractLa “rivoluzione genetica” che ha caratterizzato l’inizio del terzo millennio e la più recente “rivoluzione genomica”1 hanno fatto sì che sempre più aspetti dell’esistenza umana siano diventati oggetto di controllo scientifico e tecnologico. Ciò ha creato grandi aspettative in merito alle potenzialità diagnostiche e terapeutiche in questo campo; tuttavia, alle aumentate capacità di controllo si accompagna un numero crescente di situazioni che pongono seri dilemmi morali per ricercatori, medici e pazienti. Nelle riflessioni che seguono concentreremo la nostra attenzione sulle questioni bioetiche legate alla gestione delle potenzialità diagnostiche espresse dai test genetici. La prima parte sarà dedicata a una breve panoramica sullo stato dell’arte dei test genetici dal punto di vista scientifico; la seconda parte si occuperà del dibattito etico intorno ai loro impieghi. L’obiettivo che ci proponiamo, integrando le nostre competenze, rispettivamente quella biologica e quella bioetica, è di permettere di acquisire una visione d’insieme sui principali orientamenti che si confrontano nell’attuale dibattito bioetico, in ordine all’elaborazione nel nostro contesto pluralistico di un adeguato quadro etico-normativo.
dc.languageItalian
dc.rightsopen access
dc.subject.classificationthema EDItEUR::P Mathematics and Science::PS Biology, life sciences::PSA Life sciences: general issues::PSAD Bioethicsen_US
dc.subject.otherbio-ethics; gentic tests
dc.titleChapter 15 La medicina predittiva e il dibattito etico sui test genetici
dc.typechapter
oapen.relation.isPublishedBy3b1e4403-b637-4268-a952-2280e4500b8a
oapen.relation.isPartOfBook23b11b8b-b159-4aa5-bbdd-9c1b65d92f29
oapen.relation.isFundedByf6fcd900-36e2-4bc9-939e-ad820802e21f
oapen.relation.isFundedByd859fbd3-d884-4090-a0ec-baf821c9abfd
oapen.relation.isbn9788891790217
oapen.collectionWellcome
oapen.pages24
oapen.place.publicationMilan
dc.relationisFundedByd859fbd3-d884-4090-a0ec-baf821c9abfd
dc.abstractotherlanguageLa “rivoluzione genetica” che ha caratterizzato l’inizio del terzo millennio e la più recente “rivoluzione genomica”1 hanno fatto sì che sempre più aspetti dell’esistenza umana siano diventati oggetto di controllo scientifico e tecnologico. Ciò ha creato grandi aspettative in merito alle potenzialità diagnostiche e terapeutiche in questo campo; tuttavia, alle aumentate capacità di controllo si accompagna un numero crescente di situazioni che pongono seri dilemmi morali per ricercatori, medici e pazienti. Nelle riflessioni che seguono concentreremo la nostra attenzione sulle questioni bioetiche legate alla gestione delle potenzialità diagnostiche espresse dai test genetici. La prima parte sarà dedicata a una breve panoramica sullo stato dell’arte dei test genetici dal punto di vista scientifico; la seconda parte si occuperà del dibattito etico intorno ai loro impieghi. L’obiettivo che ci proponiamo, integrando le nostre competenze, rispettivamente quella biologica e quella bioetica, è di permettere di acquisire una visione d’insieme sui principali orientamenti che si confrontano nell’attuale dibattito bioetico, in ordine all’elaborazione nel nostro contesto pluralistico di un adeguato quadro etico-normativo.


Files in this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

open access
Except where otherwise noted, this item's license is described as open access