Show simple item record

dc.contributor.authorCaterina Mugelli*
dc.date.accessioned2021-02-11T16:07:40Z
dc.date.available2021-02-11T16:07:40Z
dc.date.issued2012*
dc.date.submitted2020-11-10 16:26:00*
dc.identifier49915*
dc.identifier.issn26128020*
dc.identifier.urihttps://directory.doabooks.org/handle/20.500.12854/50139
dc.description.abstractCorollario della dottrina della separazione dei poteri e pilastro della <i>rule of law</i>, il principio dell’indipendenza della magistratura riveste grande importanza soprattutto nella tradizione giuridica occidentale. La sua analisi con riguardo alla Cina non pu&ograve; prescindere da una comprensione della realt&agrave; nella quale deve essere applicato, dalla conoscenza del ceto dei giuristi, dalle relazioni tra i poteri dello stato e dalla storia del Partito comunista. Lo scopo di questo lavoro &egrave; dunque quello di definire a livello normativo l’indipendenza e la professionalit&agrave; del giudice cinese, inquadrando i due concetti in un contesto storico e con raffronti con le dinamiche occidentali, al fine di recuperare lo scopo ultimo della funzione giudiziaria: l’imparzialit&agrave; della decisione.*
dc.relation.ispartofseriesPremio Tesi di Dottorato*
dc.subjectK1-7720*
dc.titleIndipendenza e professionalit&agrave; del giudice in Cina*
dc.typebook
oapen.identifier.doi10.36253/978-88-6655-375-5*
oapen.relation.isPublishedBy2ec4474d-93b1-4cfa-b313-9c6019b51b1a*
oapen.relation.isbn9788866553755*
oapen.pages238*
oapen.volume30*


Files in this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

https://creativecommons.org/licenses/by-nd/4.0/
Except where otherwise noted, this item's license is described as https://creativecommons.org/licenses/by-nd/4.0/