Export citation

Show simple item record

dc.contributor.authorUgo Dotti*
dc.date.accessioned2021-02-11T14:39:06Z
dc.date.available2021-02-11T14:39:06Z
dc.date.issued2012*
dc.date.submitted2019-12-06 13:15:39*
dc.identifier40520*
dc.identifier.urihttps://directory.doabooks.org/handle/20.500.12854/48659
dc.description.abstractL’Italia nel 2011 ha celebrato i 150 anni della sua unità, un traguardo sicuramente apprezzabile ma raggiunto in via piuttosto formale che sostanziale e che lascia ancor oggi scoperti nodi e problemi gravemente irrisolti, la questione meridionale in primo luogo. La scarsa partecipazione popolare al raggiungimento di detta unità; la poca lungimiranza dei ceti dirigenti; il fascismo come reazione a quella rivoluzione bolscevica che tante speranze aveva generato in tutta Europa; la brevissima primavera della Resistenza e della nascita dell’Italia repubblicana; il progressivo ritorno, grazie al cosiddetto miracolo economico, a una situazione di stasi e di corruzione non priva di rischi: come reagirono a questo stato di cose i nostri maggiori scrittori? Come si venne trasformando il romanzo a contatto con vicende storiche così problematiche? Questo libro ne vuole in certo modo essere la radiografia.*
dc.languageItalian*
dc.subjectPN1-6790*
dc.subject.otheritalienische Roman*
dc.subject.otherEinigung Italiens*
dc.subject.other20. Jahrhundert*
dc.subject.otheritalienische Literatur*
dc.titleGli scrittori e la storia : La narrativa dell’Italia unita e le trasformazioni del romanzo (da Verga a oggi)*
dc.typebook
oapen.identifier.doi10.4000/books.ninoaragnoeditore.133*
oapen.relation.isPublishedBy93f59d70-064b-4b39-ab8d-1b14aa29a94f*
virtual.oapen_relation_isPublishedBy.publisher_nameNino Aragno Editore
virtual.oapen_relation_isPublishedBy.publisher_websitehttp://books.openedition.org/ninoaragnoeditore
oapen.relation.isbn9782821846289*


Files in this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record