Export citation

Show simple item record

dc.contributor.authorMaurizio Pirro*
dc.date.accessioned2021-02-11T11:08:18Z
dc.date.available2021-02-11T11:08:18Z
dc.date.issued2018*
dc.date.submitted2018-08-28 17:22:22*
dc.identifier27507*
dc.identifier.urihttps://directory.doabooks.org/handle/20.500.12854/44738
dc.description.abstractLa ricezione di cultura tedesca in Italia, a partire dalla metà del diciottesimo secolo, prende corpo entro una rete sempre più ramificata di mediatori e strutture di mediazione. Accademie, università, case editrici e riviste segnano il perimetro entro il quale si dispiega l’attività di intellettuali animati da interessi molteplici, legati a una concezione transnazionale del proprio mestiere e spesso capaci di intercettare precocemente tendenze e movimenti ancora a uno stato iniziale, creando le condizioni per il loro incardinamento nella cultura italiana. Una circolazione di idee che accompagna lo sviluppo delle relazioni sociali e politiche fra i due Paesi, spesso fornendo incisivi strumenti di interpretazione per tensioni, conflitti e riavvicinamenti.*
dc.languageItalian*
dc.relation.ispartofseriesDi/Segni*
dc.subjectP*
dc.titleLa densità meravigliosa del sapere*
dc.title.alternativeCultura tedesca in Italia fra Settecento e Novecento*
dc.typebook
oapen.relation.isPublishedBycb2a1db5-5754-4ab6-bb64-d635458e30c5*
virtual.oapen_relation_isPublishedBy.publisher_nameLedizioni
virtual.oapen_relation_isPublishedBy.publisher_websitewww.ledizioni.it
oapen.relation.isbn9788867057535*
oapen.pages404*


Files in this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record

https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/
Except where otherwise noted, this item's license is described as https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/